Stoccaggio della CO2

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Stoccaggio della CO2.

Filtra contenuti:

Articoli e news su Stoccaggio della CO2

Carlo Bellino - Ordine Ingegneri Milano

Cattura e stoccaggio della CO2 nel mare

Nella corsa verso la mitigazione del cambiamento climatico e il raggiungimento degli obiettivi del net zero al 2050, le CCUS (Carbon Capture, Utilization and Storage) giocano un ruolo cruciale: secondo la IEA (International Energy Agency) rappresentano, infatti, uno strumento irrinunciabile per la decarbonizzazione.

Air Liquide Italia Service

Air Liquide accoglie con favore il riconoscimento di Callisto come Progetto europeo di Interesse Comune

Air Liquide accoglie con favore il riconoscimento di Callisto come Progetto europeo di Interesse Comune Air Liquide ed Eni, insieme a Snam e altri partner, stanno sviluppando Callisto (CArbon LIquefaction transportation e STOrage), un progetto transfrontaliero tra Francia e Italia volto a realizzare una filiera completa per la ricezione, il trasporto e lo stoccaggio della CO2 nell'Europa sud-occidentale.

Gijsbrecht Gunter, Hendrik de Wit - Yara Sluiskil - AIDIC - Associazione Italiana Di Ingegneria Chimica

Trasporto e stoccaggio di CO2

Alla fine del 2023 è stato firmato il primo accordo commerciale transfrontaliero vincolante per il trasporto e lo stoccaggio di CO2, tra Yara Sluiskil, uno dei principali player mondiali di ammoniaca e fertilizzanti, e Northern Lights, fornitore di trasporto e stoccaggio di CO2. Perché si tratta di una pietra miliare così importante per l'industria chimica europea? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Snam

Snam lancia insieme a Confindustria un market test dedicato alla domanda di idrogeno

Snam lancia insieme a Confindustria un market test dedicato alla domanda di idrogeno e una raccolta di manifestazioni di interesse per il trasporto e lo stoccaggio di CO2.

ENI

Eni rafforza il proprio ruolo di principale operatore CCS del Regno Unito

Dopo l'annuncio del Governo UK di un ampliamento del progetto di HyNet e della strategia nazionale per promuovere la competitività della CCUS. Eni ha accolto con favore l'annuncio dell'avvio della strategia "CCUS Vision" da parte del Dipartimento per la Sicurezza Energetica e Net Zero del Regno Unito (DESNZ), che mira a rafforzare lo sviluppo della cattura, utilizzo e stoccaggio della CO2 (CCUS) ed a renderla pienamente competitiva sul mercato entro il 2035. L'iniziativa include anche l'avvio del processo di espansione del Track-1 per un ampliamento degli emettitori industriali nel consorzio HyNet.

Mouser
Basf Italia

CPGC e BASF accelerano lo sviluppo di un sistema di cattura e stoccaggio della CO2 a bordo

- CPGC sta sviluppando un sistema avanzato per cattura e stoccaggio della CO2 che utilizza la tecnologia OASE® blue di BASF per il trattamento dei gas - La tecnologia BASF contribuisce alla sostenibilità e alla riduzione dei costi per la cattura della CO2 nelle applicazioni dedicate ai gas di scarico marittimi - Una collaborazione che permette di affrontare le sfide dell'efficienza energetica e della riduzione delle emissioni nel settore marittimo per un'industria navale più sostenibile

Saipem

Saipem e Stockholm Exergi firmano una Lettera di Intenti per un progetto di cattura della CO2 su larga scala in Svezia

Saipem, azienda leader nell'ingegneria, nella perforazione e nella costruzione di grandi progetti nei settori dell'energia e delle infrastrutture, e Stockholm Exergi, azienda energetica del distretto di Stoccolma, hanno firmato una Lettera di Intenti per un impianto di cattura di CO2 su larga scala da installare presso l'attuale impianto di bio-cogenerazione di Stockholm Exergi situato nella capitale svedese. L'ambito di lavoro di Saipem riguarda le attività di ingegneria, approvvigionamento e costruzione dell'unità di cattura del carbonio, dello stoccaggio della CO2 e dei sistemi di caricamento nave per il trasporto della CO2.

Air Liquide

Air Liquide Italia partner del progetto HERCCULES per la decarbonizzazione

Air Liquide Italia è partner del progetto di ricerca internazionale HERCCULES (Heroes in Southern Europe to Decarbonize Industry with CCUS). Coordinato da LEAP (Laboratorio Energia e Ambiente Piacenza del Politecnico di Milano), il progetto si propone di studiare e dimostrare la fattibilità dell'intera filiera di Cattura, Utilizzo e Stoccaggio di CO2 in regioni ad elevata densità industriale come il Nord Italia e la Grecia.

ENI Gas & Luce

Eni e Sonatrach firmano accordi strategici per accelerare la riduzione delle emissioni e rafforzare la sicurezza energetica

Le due società identificheranno opportunità per la riduzione delle emissioni di gas serra e di gas metano, definiranno iniziative di efficienza energetica, sviluppo di rinnovabili, produzione di idrogeno verde e progetti di cattura e stoccaggio di anidride carbonica, a supporto della sicurezza energetica e allo stesso tempo per una transizione energetica sostenibile. Inoltre, condurranno studi per possibili misure di miglioramento della capacità di export di energia dall'Algeria verso l'Europa.

Politecnico di Milano

Al via ECCSELLENT, il progetto PNRR per la riduzione di CO2 atmosferica

Un progetto per sostenere la filiera italiana della ricerca nell'ambito della filiera CO2 Capture Utilization and Storage (CCUS).

Altri contenuti su Stoccaggio della CO2

Salvatore De Rinaldis - Saipem

Creating Sustainable CO2 Value Chain, Industry 4.0 Opportunities

(in lingua inglese) - Saipem has the capability in terms of innovation, engineering, construction and installation to take care of the whole EPCI CCUS value chain; - Proprietary CO2 separation process schemes are under development and will be ready for start up and demonstration testing in 2-3 year time; - Namely Saipem has executed in the past years a number of different initiatives in terms of studies, Front Ends a EPC projects related to CO2 capture, transportation and injection; - Synergies with large scale H2 production are envisioned for CCS: SAIPEM offers a single-point responsibility for complex integrated solutions; - INDUSTRY 4.0 offers opportunities with high economic potential associated with digital interconnection through innovation, efficiency, sustainability, supply chain management and manufacturing.

Fabio Moia - RSE - Ricerca sul Sistema Energetico

La fattibilità dello stoccaggio geologico della CO2 negli acquiferi salini profondi nell’onshore e offshore italiano

Le analisi eseguite evidenziano che sul territorio nazionale esistono le condizioni geologiche idonee allo stoccaggio della CO2 prodotta ad esempio dalle centrali di generazione elettrica e alimentate coi combustibili fossili. Le analisi svolte su un rilevante set di pozzi profondi e di linee sismiche 2D a riflessione hanno consentito di individuare le aree con formazioni geologiche argillose che possono svolgere il ruolo di caprock ed evitare le fuoriuscite della CO2 e i relativi serbatoi di stoccaggio. Questi ultimi si trovano nelle potenti serie sedimentarie prevalentemente sabbiose, conglomeratiche e flyschoidi del Pliocene e del Messiniano superiore e anche informazioni carbonatiche più antiche come ad esempio la formazione del Calcare Massiccio (o equivalente) specialmente nelle zone dolomitizzate.

Janpieter Van Dijk  - VERSALIS

Lo stoccaggio della CO2 nel sottosuolo

Le Geoscienze hanno un ruolo cruciale nei diversi stadi del processo industriale dello stocaggio della CO2 nel sottosuolo. Le specifiche applicazioni geologiche sono maggiormente legate alla ricostruzione del reservoir, e quindi sono implicate discipline classiche come la sedimentologia (o, meglio detta, stratigrafia in s.l.), la tettonica (o, meglio detto, la geologia strutturale in s.l.), naturalmente la geochimica, e, last but not least, la geostatistica e la geomatematica. Nel vasto campo della geofisica si realizzano applicazioni legate agli studi sismologici, e svariate applicazioni più fisiche s.s., come il processing e la modellizzazione di attributi sismici per il riconoscimento delle numerose fasi (liquide e/o gassose) nel sottosuolo.

Marco Carati - Università Degli Studi di Bologna

Analisi di impianti per la cattura e lo stoccaggio di anidride carbonica con stoccaggio di energia termica

L’articolo riporta i risultati di uno studio per valutare tecnicamente ed economicamente l’integrazione tra un impianto supercritico a carbone, modellato sulla base del caso di studio prodotto dai report dell’IEA, con un impianto per lo stoccaggio di energia termica. Dopo un’analisi approfondita è stato scelto il sistema di stoccaggio ad oli diatermici. L’abbinamento di un sistema di stoccaggio di energia termica all’impianto CCS (Carbon Capture & Storage) permette di riportare la flessibilità, ossia la velocità di variazione nella produzione di energia elettrica, a livello degli impianti di generazione senza la sezione di cattura dell’anidride carbonica. Inoltre a seguito del calcolo del VAN seguendo i criteri di valutazione indicati dall’IEA, si evidenzia come per alcuni scenari del prezzo di vendita dell’energia elettrica e del carbone l’investimento risulti conveniente.

Circuito EIOM