Eolico offshore

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Eolico offshore.

Filtra contenuti:

Articoli e news su Eolico offshore

MASE - Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica

Energia: MASE, al via manifestazione di interesse per eolico off-shore nei porti

Il Ministro Pichetto: "primo passo per attuazione decreto, sviluppiamo filiera innovativa"

MASE - Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica

Il Dl Energia pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 7 febbraio è stata pubblicata la legge n° 11 del 2 febbraio 2024, che converte il Decreto Energia come modificato dal passaggio parlamentare. Il provvedimento contiene, tra gli altri, misure per la sicurezza energetica e la decarbonizzazione come la gas e l'electricity release per le aziende gasivore ed energivore, azioni per lo sviluppo di filiere delle rinnovabili tra cui la geotermia e l'eolico off-shore, interventi per un passaggio informato e senza criticità tecniche alla maggior tutela per i clienti del mercato elettrico.

Eni Plenitude

Plenitude entra nella partnership BlueFloat Energy - Sener Renewable Investments per lo sviluppo di impianti eolici offshore in Spagna

La Società italiana, che integra la produzione di energia al 100% da fonti rinnovabili, la vendita di energia e servizi energetici ed una vasta rete di punti di ricarica per veicoli elettrici, contribuisce alla partnership con la sua presenza sul mercato spagnolo, con l'esperienza nel settore eolico offshore europeo e con le sue competenze tecniche per lo sviluppo e la realizzazione di progetti complessi e su larga scala. BlueFloat Energy, Sener Renewable Investments e Plenitude condividono l'impegno per lo sviluppo dell'eolico offshore in Spagna, a favore delle comunità locali, con benefici sociali, ambientali ed economici.

Filippo De Girolamo, Tullio Ancora, Lorenzo Tieghi, Valerio Francesco Barnabei, Alessandro Corsini, Franco Rispoli, Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aeronautica - La Sapienza - Università di Roma

Energia eolica: ottimizzazione di un parco eolico

L'energia eolica assume un ruolo fondamentale nell'ambito della transizione energetica, in particolar modo nelle sue installazioni offshore. Le caratteristiche del Mar Mediterraneo impongono di dover ragionare in un'ottica di piattaforme galleggianti per le installazioni delle turbine, aggiungendo nuove sfide al problema. In questo studio si sono indagati i metodi di rappresentazione delle scie degli aerogeneratori tramite modelli di ordine ridotto e il problema dell'ottimizzazione del layout in termini di posizionamento e controllo attivo delle turbine.

ABB

ABB collabora con Lhyfe e Skyborn a uno dei più grandi progetti europei per la produzione di idrogeno da fonti rinnovabili

- Insieme a Lhyfe e Skyborn, ABB guiderà l'integrazione su larga scala della produzione di idrogeno rinnovabile da eolico offshore nel sistema energetico del progetto SoutH2Port - Alimentato dal parco eolico offshore di Skyborn, l'impianto di Söderhamn, in Svezia, produrrà circa 240 tonnellate di idrogeno al giorno, equivalenti a circa 1,8 milioni di barili di petrolio all'anno - ABB applicherà le proprie competenze per ottimizzare l'integrazione della produzione di idrogeno ed elettricità nell'intero ecosistema, comprese le tecnologie di automazione, elettriche e digitali

Mouser
Aldo Bonfiglioli, Alessio Castorrini - Università degli Studi della Basilicata

Turbine eoliche offshore

Si riporta uno studio sull'interazione scia-rotore tra due turbine eoliche offshore, modellate usando la teoria della linea attuatrice ed operanti in condizioni di vento realistiche. Si considerano due diverse orientazioni del rotore di monte, simulando una strategia di controllo di scia. Il campo di vento è ottenuto derivando da strumenti di previsione metereologica le condizioni al contorno per le simulazioni CFD ad alta risoluzione. Viene anche considerato il moto delle onde tramite mesh dinamica.

ENI Gas & Luce

Plenitude e HitecVision consolidano la loro collaborazione strategica nell'eolico offshore attraverso l'espansione di Vårgrønn

Plenitude (Eni) e HitecVision annunciano un accordo che prevede l'espansione dell'attività della joint venture norvegese Vårgrønn, società che opera nel settore delle energie rinnovabili. L'obiettivo dei due partner è di consolidare la presenza di Vårgrønn tra i più importanti player del settore eolico offshore, puntando a 5 GW di capacità installata e sanzionata entro il 2030, e di focalizzarsi sui principali mercati nordeuropei.

AUCOTEC - Aucotec

Empowering Evolution - con AUCOTEC

SAIPEM, azienda italiana fondata nel 1957, è da decenni leader mondiale nell'engineering e nella costruzione di impianti offshore, dai più piccoli ai più grandi del mondo. Oggi potenzia i propri sistemi di engineering con la piattaforma AUCOTEC di cooperazione centrale

Falck Renewables

Ørsted annuncia una partnership con Falck Renewables e BlueFloat Energy per sfruttare il potenziale dell'eolico

Ørsted annuncia una partnership con Falck Renewables e BlueFloat Energy per sfruttare il potenziale dell'eolico flottante in Scozia Ørsted, leader mondiale nell'eolico offshore, annuncia una partnership con Falck Renewables, sviluppatore e operatore di impianti eolici onshore e pioniere nello sviluppo di politiche di community engagement, e con BlueFloat Energy, operatore esperto nell'eolico flottante, per partecipare alla prossima asta "ScotWind". La partnership prenderà parte alla prossima tornata dell'asta ScotWind di Crown Estate Scotland, per l'assegnazione di contratti di locazione del fondale marino per lo sviluppo di impianti eolici flottanti su larga scala.

Basf Italia

La svedese Vattenfall vende a BASF il 49,5% del parco eolico offshore di Hollandse Kust Zuid

Il parco eolico di Hollandse Kust Zuid permetterà a Vattenfall di fornire elettricità green ai clienti nei Paesi Bassi e a BASF di supportare la produzione chimica nei siti di tutta Europa Raggiunta la piena operatività, sarà il più grande parco eolico offshore al mondo e il primo costruito senza sussidi per l'energia prodotta BASF e Vattenfall hanno siglato l'accordo per la cessione, da parte dell'azienda svedese a BASF, di una quota pari al 49,5% del parco eolico di Hollandse Kust Zuid (HKZ). Il prezzo di acquisto ammonta a 0,3 miliardi di euro e rispecchia lo stato di avanzamento lavori del progetto. L'impegno complessivo da parte di BASF è pari a circa 1,6 miliardi di euro e comprende un contributo per la costruzione del parco stesso. Il perfezionamento dell'operazione è previsto nel quarto trimestre del 2021, previa approvazione da parte delle autorità competenti. L'avvio dei lavori di costruzione, per luglio 2021. Il progetto dovrebbe diventare pienamente operativo nel 2023. Con 140 turbine eoliche per una capacità totale di 1,5 Gigawatt rappresenterà il parco eolico offshore più grande del mondo. Inoltre, sarà il primo a non beneficiare di sussidi per l'energia prodotta. Una significativa porzione della produzione di energia elettrica di HKZ sarà riservata ai clienti olandesi di Vattenfall. Grazie a un contratto di acquisto a lungo termine, BASF acquisirà la propria quota di elettricità per implementare tecnologie a basse emissioni in molti dei siti produttivi europei. A beneficiare in modo significativo sarà il sito Verbund di Anversa, il più grande per la produzione chimica in Belgio e il secondo sito BASF al mondo per dimensione. Il criterio di fornitura agli altri siti BASF in Europa dipenderà dagli sviluppi delle normative che regolano l'impiego di energie rinnovabili nei diversi paesi. Il parco eolico aiuterà, inoltre, i Paesi Bassi a raggiungere i target di generazione di energia rinnovabile e gli obiettivi di riduzione di gas serra. Proprio in questa area geografica, il Gruppo conta oltre 1.500 collaboratori dedicati a sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti destinati a vari settori industriali. "Il nuovo parco eolico - ha commentato il dott. Martin Brudermüller, presidente del consiglio di amministrazione di BASF SE - rappresenterà un importante strumento di approvvigionamento di elettricità rinnovabile per il nostro sito Verbund di Anversa e gli altri siti in Europa. Parliamo del primo grande investimento del Gruppo BASF in impianti per l'energia rinnovabile. Un progetto che ci consentirà di poter contare su volumi significativi di elettricità da fonti rinnovabili: un elemento fondamentale del nostro processo di trasformazione verso la neutralità climatica". "Vattenfall e BASF puntano alla graduale riduzione delle emissioni di gas serra legate alla propria attività industriale. Grazie a questa cooperazione, Vattenfall dimostra ancora una volta come la collaborazione con l'industria sia la strada migliore per accelerare la transizione energetica dei vari comparti industriali in Europa. Sono davvero orgogliosa di partecipare a questo progetto che garantirà anche ai nostri clienti olandesi una fornitura di elettricità green", ha aggiunto Anna Borg, Presidente e CEO di Vattenfall.

Carlo Bellino - Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano

Prospettive di sviluppo dell'eolico al 2030 nella UE

Roberta Foletto - Department of Industrial Engineering, University of Padova

Analisi dell'interazione fra terreno e monopalo di fondazione di una pala eolica offshore

Circuito EIOM