Antincendio

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Antincendio.

Gli ultimi articoli e news su Antincendio

Sensitron

Sensitron evidenzia il focus al fianco dei clienti nella sfida della transizione energetica per la sicurezza delle persone e degli ambienti

Sensitron, azienda italiana produttrice di sistemi di rilevazione gas e parte del gruppo Halma, quest'anno compie 35 anni. Fondata nel 1988 con l'obiettivo di creare un'azienda d'esperienza tutta italiana nel settore della rilevazione gas. Oggi l'azienda è riconosciuta nel mercato nazionale e internazionale come un nome di spicco nel settore della rilevazione gas, avendo venduto oltre 12.250.000 rilevatori di gas a centrali in tutto il mondo.

Claudio Fecarotta

Fuga di Idrogeno

Problematiche comuni nella rilevazione di fughe gas idrogeno Efficienza e sicurezza Multiple safety layers Normative: Rilevatori di gas ISO 22734 - Gas Detection Requirement Tecnologie e mitigazione dei rischi Modello dispersione fuga idrogeno Scenari a seguito di una fuga di idrogeno

Renato Visentin

VANGUARD - Rilevamento di emissioni di Metano in teste -pozzo

Precedentemente giacimento e ora deposito per lo stoccaggio sotterraneo di Gas Naturale. Il processo di conversione comportò la perforazione di nuovi pozzi causando perdite di gas Metano. La sfida fu rilevare tali fughe e ridurne le emissioni. Vanguard permise di raggiungere l'obiettivo ad una frazione del costo rispetto i rilevatori cablati.

Repcom

Rilevatore di gas refrigeranti A2L

I produttori di impianti HVAC e le mutate priorità normative, stanno portando verso l'utilizzo di gas refrigeranti con un basso potenziale di riscaldamento globale (GWP). Sebbene questi nuovi refrigeranti abbiano un ridotto impatto sui cambiamenti climatici, sono spesso classificati come A2L, cioè leggermente infiammabili e potenzialmente rischiosi per la sicurezza.

Andrea Gibelli

CASE STUDY 22/1: GAS DETECTOR PER LA SICUREZZA DEGLI ABITANTI DI TARRAGONA

Acido solfidrico: sicurezza per la popolazione grazie al monitoraggio esterno del più grande complesso elettrochimico del sud Europa.

Mouser
Repcom

Gas Detector Sensotran

Per garantire la massima sicurezza in azienda e nelle aree circostanti, è importante monitorare in continuo la presenza di eventuali fughe di gas tossici e infiammabili, soprattutto nelle zone classificate per il rischio esplosione.

Proxess

Vanguard®, rilevatore di gas tossici ed infiammabili Wireless HART®

Un rilevatore di gas rilevatore di gas tossici ed infiammabili Wireless HART, disponibile per Metano, Propano, Acido Solfidrico, Monossido di Carbonio, Ammoniaca e a breve anche per Idrogeno. Sensori interscambiabili tra di loro. Uno strumento flessibile e di semplice impiego, che consente una considerevole riduzione dei costi.

Emerson Automation Solutions

I nuovi rilevatori di gas di Emerson proteggono lavoratori e stabilimenti con avvisi di pericolo in ambienti estremi

Facili da installare e mettere in servizio, i rilevatori di gas a percorso aperto Rosemount attivano allarmi in presenza di gas tossici e combustibili in aree di grandi dimensioni.

Proxess

Vanguard: un rilevatore di gas tossici e infiammabili unico nel suo genere 100% WirelessHART

In un periodo in cui cresce l'attenzione per la sicurezza degli impianti e del personale e in cui la società sta stimolando le aziende verso un impegno crescente, United Electric ha progettato Vanguard: un rilevatore di Gas Tossici e Infiammabili unico nel suo genere e 100% WirelessHART.

Andrea Isolani

CONSILIUM - Industrial Gas detection

- Industrial Gas detection Solution

Gli ultimi webinar su Antincendio

Alberto Sibono

Soluzioni e procedure per la notifica degli allarmi ai reperibili

La notifica degli allarmi ai reperibili: cos'è, cosa fa e a cosa serve. Quali sono gli obiettivi.

Alberto Sibono

Perché è importante la notifica degli allarmi

Focus: - Prevenzione dei guasti: essere preavvisati in RT prima e non dopo; - Fermi impianto: da evitare o limitare; - Notifica degli allarmi ai reperibili: reattività. Chi conosce a fondo il processo di : - Diffusione , in modo automatico, delle chiamate agli operatori reperibili; - Notifica di allarmi ed eventi; - Completa tracciabilità della notifica.

Altri contenuti su Antincendio

Analog Devices presenta il chip d’interfaccia per sensori chimici e biologici più avanzato dell’industria

Analog Devices, Inc. annuncia un nuovo IC per l’interfacciamento di sensori intelligenti per elettrochimica di prossima generazione. Come unica soluzione disponibile in grado di incorporare sullo stesso chip le funzionalità di potenziostato e di spettroscopia dell’impedenza elettrochimica, il microcontrollore analogico di precisione ADuCM355 con interfaccia per bio-sensori e sensori chimici è la soluzione ideale per applicazioni quali rilevatori di gas per uso industriale, strumentazione, monitoraggio dei parametri vitali e gestione sanitaria.

Anees U. Malik

An investigation on the corrosion of flue gas sensor in boiler stack

(in lingua inglese) The sensor transducer and its external covering were found covered with contaminated deposits which are rich in sulphur. Both 316 SS covering and the transducer part made of titanium were subject to dew point corrosion originated from the sulphur containing flue gases combined to the moisture and low temperature. A galvanic corrosion between titanium (more noble) and 316 SS (less noble) is also suggested if the two metals are in mutual contact with acidic condensate.

Carolina Fossati

Bosch presenta AVIOTEC, il sistema di rivelazione incendio mediante telecamera ottica

Bosch Security Systems presenta AVIOTEC, una nuova soluzione in grado di individuare tempestivamente e in modo affidabile incendi in condizioni ambientali difficili. Basato sulla tecnologia video e sull'Intelligent Video Analysis (IVA) di Bosch, la telecamera può essere utilizzata ad integrazione di un sistema di rivelazione incendio standard. AVIOTEC consente di individuare tempestivamente fumo e fiamme anche in ambienti i cui tempi di intervento con un sistema di rivelazione incendio standard si allungherebbero, come edifici dai soffitti alti e aree umide o ricche di polvere. La telecamera può essere utilizzata, inoltre, per proteggere aree molto ampie, come segherie, cantieri e capannoni. Rivelazione dell'incendio alla fonte L'integrazione nella telecamera di videosorveglianza di algoritmi intelligenti specifici per l'incendio consente ad AVIOTEC di identificare fumo e fiamme prima che raggiungano il soffitto dove, notoriamente, sono collocati i rilevatori puntiformi. Questo garantisce l'individuazione di un incendio e l'invio dell'allarme nel giro di pochi secondi, a differenza dei rilevatori tradizionali. Grazie a questi algoritmi intelligenti è possibile distinguere gli incendi reali da elementi di disturbo come riflessi, movimenti e controluce, riducendo al minimo i falsi allarmi. AVIOTEC ha dimostrato un'ottima affidabilità in tutti i test (da TF1 a TF8) previsti dalla norma EN54. Il sistema AVIOTEC può essere usato con una singola telecamera o con un sistema di videocamere distribuite nell'area da controllare e collegate in rete a un sistema di videoregistrazione o a un sistema di gestione centralizzato. Grazie alla tecnologia Dynamic Transcoding di Bosch gli allarmi vengono trasmessi a una postazione vicina, via Ethernet a un centro di controllo oppure a dispositivi mobili come un iPad. Avendo a disposizione immagini di qualità HD in tempo reale e a colori, i vigili del fuoco potranno rendersi conto della situazione prima di arrivare in loco. Combinazione di protezione e sicurezza Le telecamere sono facili da installare e richiedono poca manutenzione rispetto ai rivelatori di fumo tradizionali. Le videocamere PoE (Power over Ethernet) non necessitano di cavi e prese di alimentazione per ogni singolo apparecchio, il che rende AVIOTEC ancora più vantaggioso dal punto di vista economico. La nuova soluzione può essere utilizzata anche in strutture molto piccole, come centrali elettriche e cabine di manovra, dove i vantaggi non giustificano l'installazione di centrali di rivelazione incendi ordinarie. La Divisione di business 'Bosch Security Systems' è un fornitore unico ed innovativo di prodotti di alta qualità per la sicurezza, la comunicazione e soluzioni audio, anche grazie a decenni di esperienza e sinergie tra le varie divisioni del Gruppo Bosch. Nel 2013, con i suoi 12.000 collaboratori ha raggiunto un fatturato di circa 1.5 miliardi di euro. Bosch Security Systems fornisce sistemi di videosorveglianza TVCC (TeleVisione a Circuito Chiuso), antintrusione, antincendio, di controllo accessi, di evacuazione, di assistenza, di diffusione sonora e di applicazioni audio, utilizzati quotidianamente in tutto il mondo, da enti governativi, da prestigiose sedi pubbliche e commerciali e da scuole e residenze.

Dräger amplia la gamma prodotti con la rilevazione di fiamma

Dräger amplia il proprio portafoglio di prodotti dedicati alla sicurezza industriale con oltre 60 diversi rilevatori di fiamma prodotti dalla Spectrex. Da oggi è quindi possibile integrare i sensori di fiamma nei sistemi di rilevamento di gas esistenti, creando un sistema completo per la prevenzione e gestione dei rischi. I rilevatori di fiamma rilevano le fiamme visivamente. Proprio come i campi di aapplicazione variano sostanzialmente, anche i diversi materiali infiammabili possono provocare fiamme completamente diverse. I rilevatori di fiamma della serie Spectrex 40/40 includono IR3, combinazioni UV / IR, UV monocanale, rilevatori IR monocanale e un rilevatore multiplo IR. Sono inoltre omologati per l'uso in aree a rischio di Zona 1. Inoltre, il rilevatore fiamma compatto SharpEye 20/20 MPI IR3 è stato studiato appositamente per l'utilizzo interno in aree non classificate. L'uso di rilevatori di fiamma è importante in tutte le zone in cui i materiali combustibili possono incendiarsi in maniera incontrollata. I rilevatori di fiamma trovano dunque diversi campi di applicazione, anche se i più gettonati sono l‘oil & gas, l’industria chimica e petrolchimica, cosi come le aree di stoccaggio o gli hangar aeroporti.

Marco Sturaro

Sintesi di film nanostrutturatidi NiO per sensori di gas

La presente Tesi si inserisce in un progetto di ricerca in ambito sensoristico per la rilevazione di gas, tipicamente gas inquinanti. L’obiettivo è la produzione di dispositivi sempre più economici, ma anche sempre più sensibili e selettivi nel riconoscimento di diversi gas come CO, H2, NOx ed anche composti organici (VOC, volatile organic compounds), diffusi in ambienti industriali ma anche in ambito domestico. Tali gas risultano dannosi per la salute dell’uomo e per l’ambiente circostante anche a basse concentrazioni, ed è quindi un obiettivo importante riuscire a produrre sensori in grado di individuarli prontamente.

Circuito Eiom