RSE - Ricerca sul Sistema Energetico

Participating with a workshop

Contenuti

La prospettiva nazionale e gli scenari futuri

A partire da uno scenario di riferimento (PNIEC) RSE ha analizzato percorsi che permettano di raggiungere al 2050 la neutralità carbonica del sistema economico italiano (Long Term Strategy). Modello TIMES_RSE del sistema energetico nazionale: raggiungimento al minimo costo degli obiettivi prefissati al 2050. Nella transizione energetica l'uso dell'idrogeno come vettore di energia ha assunto un ruolo di primo piano. La crescita di un suo mercato a basse emissioni comporta importanti sfide tecnologiche, economiche e sociali. Da affrontare, anche in Italia.

Idrogeno - Un vettore energetico per la decarbonizzazione

La monografia, rivolta alla comunità scientifica, come anche ai decisori pubblici e privati, propone lo stato dell'arte delle diverse tecnologie che compongono le filiere dell'idrogeno. Attraverso la lettura dei risultati delle più recenti analisi di scenario, svolte nell'ottica di una decarbonizzazione accelerata e con orizzonti di medio (2030) e lungo (2050) termine, la pubblicazione giunge così a tracciare la traiettoria più efficace di evoluzione del sistema energetico, fino al traguardo delle emissioni nulle, con una progressiva crescita degli impieghi dell'idrogeno, stimandone la possibile penetrazione nel nostro Paese. L'idrogeno verde è un alleato importante nella decarbonizzazione di alcuni settori, ad esempio l'industria chimica e altre attività energivore come la siderurgia e il cemento, l'aviazione e il trasporto marittimo. Dal punto di vista della competitività, la produzione di idrogeno da rinnovabili elettriche tramite elettrolisi è oggi la filiera di maggiore interesse, in quanto fa riferimento a tecnologie disponibili e non implica il ricorso a fonti fossili. I fattori determinanti il costo di produzione per questa via sono due: - l'ammortamento dell'impianto di elettrolisi; - il costo dell'energia elettrica impiegata. Nei prossimi anni e decenni i Paesi renderanno sempre più frequenti ed estesi gli episodi di prezzi bassissimi dell'energia, creando delle "finestre di opportunità" per la produzione di idrogeno da elettrolisi a costi ragionevoli. La combinazione delle due tendenze (curva di apprendimento degli elettrolizzatori e disponibilità di energia elettrica da rinnovabili a basso prezzo) portano a prevedere che il costo di produzione dell'idrogeno "green", attualmente assai più elevato rispetto ai combustibili fossili, possa ridursi in misura notevole, fino a risultare competitivo con essi. Per quanto attiene alle tecnologie di utilizzo dell'idrogeno, e alla loro affidabilità, va fatta una distinzione fra il settore delle celle

Video Webinar Fotovoltaico e accumulo: le UVAM, l'autoconsumo collettivo. Casi studio nel nuovo Libro Bianco ANIE-RSE

Il sistema elettrico: evoluzione al 2030 - UVAM formata da accumuli di piccola taglia - Impiego di Sistemi di Accumulo in uno schema di autoconsumo collettivo

Fotovoltaico e accumulo: le UVAM, l'autoconsumo collettivo. Casi studio nel nuovo Libro Bianco ANIE-RSE sugli accumuli

Il sistema elettrico: evoluzione al 2030 - UVAM formata da accumuli di piccola taglia - Impiego di Sistemi di Accumulo in uno schema di autoconsumo collettivo

Le filiere del biometano e la loro redditività

Il Biometano in Europa Perché il Biometano Valutazioni di redditività - FORSU Valutazioni di redditività - Scarti agricoli/Scarti zootecnici

L'efficienza energetica nel settore industriale

Sono stati analizzati oltre 2500 interventi di efficienza energetica, (per 7 settori Alimentare, Siderugico, Vetro, Carta, Ceramica, cemento, e Chimica), 2005-2017, eleggibili al meccanismo dei certificati bianchi, che ha portato alla catalogazione di 146 tipologie di interventi.